Escursioni Forensi, Home page

Vittime vulnerabili fra psicologia e diritto: venerdì 24 maggio alla libreria Raffaello (Napoli) la presentazione del libro “La psicodinamica della relazione nelle procedure di valutazione giuridica”


Napoli. Venerdì 24 maggio, dalle ore 18,00 presso la libreria Raffaello (Via Kerbaker 35, Napoli) si svolgerà la presentazione del volume “La psicodinamica della relazione nelle procedure di valutazione giuridica. Il ruolo dello psicologo nel procedimento penale” di Raffaella Perrella e Diana Russo (FrancoAngeli Edizoni). Il saggio, articolato in due parti, è rivolto in particolare… Continue reading Vittime vulnerabili fra psicologia e diritto: venerdì 24 maggio alla libreria Raffaello (Napoli) la presentazione del libro “La psicodinamica della relazione nelle procedure di valutazione giuridica”

Annunci
"Facciamo il Punto" a cura dell'avv. Alessandro Gargiulo

LE SEZIONI UNITE DICONO “NO!” ALLA PATERNITÀ CONSEGUITA CON MATERNITÀ SURROGATA ALL’ESTERO


Il riconoscimento dell’efficacia del provvedimento giurisdizionale straniero, con cui sia stato accertato il rapporto di filiazione tra un minore nato all’estero mediante il ricorso alla maternità surrogata ed il genitore d’intenzione, trova ostacolo nel divieto della surrogazione di maternità previsto dall’art. 12, comma 6, l. n. 40/2004, qualificabile come principio di ordine pubblico, in quanto… Continue reading LE SEZIONI UNITE DICONO “NO!” ALLA PATERNITÀ CONSEGUITA CON MATERNITÀ SURROGATA ALL’ESTERO

"Facciamo il Punto" a cura dell'avv. Alessandro Gargiulo

Ambiente di lavoro e videosorveglianza: no al silenzio assenso


Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali con specifico interpello esprime il proprio parere sulla configurabilità del silenzio-assenso nelle richieste di autorizzazione all’installazione delle telecamere. Il Consiglio Nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro ha proposto richiesta di interpello per conoscere il parere del Ministero del lavoro e delle politiche sociali se sia o meno… Continue reading Ambiente di lavoro e videosorveglianza: no al silenzio assenso