Home page, SCRIPTA MANENT

Alcune precarie note sul concetto di azione penale


La letteratura penalistica  in quanto alla procedura nasce dal Tractatus de tormentis  di autore anonimo, dal Tractatus de maleficis  redatto nel 1286 da Alberto Gandino, e dal quattrocentesco omonimo opus di Angelo Gambiglioni;  s'abbevera poi  alla fonte di Argisto Giuffrédi (1535-1593)[1], nel Settecento all'opera di Tommaso Briganti avvocato e giureconsulto di  Gallipoli (1691-1762)[2], a quella… Continue reading Alcune precarie note sul concetto di azione penale

Annunci
Home page, SCRIPTA MANENT

“Volevo scriverti frasi d’amore – 59 istantanee di vita” di Alessandro Senatore (Iemme Edizioni). La prefazione del libro a cura di Elena Varriale


La poesia di Alessandro Senatore è un viaggio, un cammino, una ricerca di attimi e passioni da fermare dentro e fuori di sé, nella meraviglia del creato, nelle increspature delle correnti marine, negli orizzonti che ramificano prospettive e ricordi. Ma il suo viaggio nell’anima, come quello quotidiano della vita ha un incipit chiaro: l’amore che… Continue reading “Volevo scriverti frasi d’amore – 59 istantanee di vita” di Alessandro Senatore (Iemme Edizioni). La prefazione del libro a cura di Elena Varriale

SCRIPTA MANENT

La sfogliatella


L’articolo 516 del Codice Penale era diventato il killer della sfogliatella e l’incubo dei pasticcieri napoletani deputati alla confezione del celeberrimo pasticcino, era diventata la voce del poliziotto sanitario di turno che ripeteva come in un sogno ossessivo: "chiunque pone in vendita o mette altrimenti in commercio come genuine sostanze alimentari non genuine è punito… Continue reading La sfogliatella

Home page, SCRIPTA MANENT

Elogio di Gennaro, il figlio dimenticato di Giambattista Vico


Pasquale, Vincenzo, Salvatore, Gennaro: i nomi che piú corrono sulle bocche delle madri di Napoli. A Posillipo, a Capodimonte, sulla collina d'Antignano, al Mercato, ai Tribunali, alla Sanità...E, lui, appunto, si chiamava Gennaro, che, poi, è il nome del santo protettore della città. Aveva fermato la lava al Ponte della Maddalena, San Gennaro, e s'era… Continue reading Elogio di Gennaro, il figlio dimenticato di Giambattista Vico

Home page, SCRIPTA MANENT

L’ascensore della Giustizia


Tribunale di Napoli, ascensore al 15 piano, entro e vi trovo alcune persone tra le quali due donne: la prima, una fantesca che si atteggia a soubrette tutta in bianco e ricce le chiome bionde all'aria, la seconda una madre di famiglia composta. Entrambe giovani. Due piani dopo entra un usciere con carrello. La bionda:… Continue reading L’ascensore della Giustizia

Home page, SCRIPTA MANENT

Le donne di Arturo di Francesco M. Passaro. Un tentativo di recensione


  Il romanzo che mi accingo a recensire non è un’opera di facile lettura. Rappresenta, per il suo autore, un esperimento stilistico, potrei definirlo un romanzo a incastro, potrei dire che sono tre romanzi che si intersecano nelle pieghe della stessa trama. C’è il romanzo di Arturo, quello di Guido e Giovanna e quello di… Continue reading Le donne di Arturo di Francesco M. Passaro. Un tentativo di recensione

Home page, SCRIPTA MANENT

Maurice Garçon – Arringa in difesa del Giudice Baffos


Il fatto. Durante l’occupazione tedesca, il 21 agosto 1941, un gruppo di “clandestini comunisti” uccide un giovane soldato della marina tedesca. I tedeschi intendono vendicare la morte del loro soldato e minacciano di giustiziare 150 ostaggi ebrei, alcuni dei quali già detenuti. Le autorità francesi riescono a negoziare ma le condizioni dei tedeschi sono chiare: promulgare… Continue reading Maurice Garçon – Arringa in difesa del Giudice Baffos